Le società controllate dalla P.A. escluse dallo split payment

Le società controllate dalla P.A. escluse dallo split payment ?

La Commissione UE ha proposto la proroga della misura dello Split Payment.

L’Italia, che è stata autorizzata ad applicare lo split payment fino al 30 giugno 2020, ha chiesto la proroga, confermata dalla Commissione Europea, che tuttavia deve essere approvata dal Consiglio, probabilmente ad inizio luglio.

Laddove il Consiglio approvi la proposta della Commissione così come è formulata, circostanza questa molto probabile, consistente nella mera modifica dei termini temporali di validità della deroga, non è necessario alcun intervento normativo da parte del Legislatore nazionale affinché le disposizioni contenute nell’art. 17-ter del D.P.R. n. 633/1972 continuino ad avere efficacia.

La conferma da parte di Bruxelles alla proroga triennale dello split payment, ovvero quel meccanismo secondo cui l’IVA viene trattenuta alla fonte per le imprese che lavorano con “soggetti pubblici”, dovrebbe escludere le società controllate dalla P.A., fino ad oggi ricomprese nel perimetro di applicazione della norma in esame.

Questo emerge dalle prime anticipazioni fornite dal Sole24 Ore.

Non resta che aspettare per la conferma ma già dal 1°luglio, qualora lo split dovesse essere limitato alle operazioni con la Pubblica Amministrazione, perdendo la sua estensione a società controllate imporrebbe una modifica di non poco conto dei software gestionali e delle procedure aziendali di carattere amministrativo.

Dott. Edoardo Rivola
Print Friendly, PDF & Email

Iscriviti alla newsletter gatuita

Lascia un commento

company events
Come possiamo aiutarti ?

Contattaci o richiedi i nostri servizi online.

Il nostro punto di forza:
la specializzazione e un approccio multidisciplinare alla compliance che consentono di svolgere un ruolo complementare rispetto alle attività professionali tradizionali.

Dott. Edoardo Rivola
Partner

Siamo a tua disposizione per rispondere a quesiti e per redigere pareri legali

This website uses cookies and asks your personal data to enhance your browsing experience.